Acido folico e disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una malattia mentale debilitante che provoca gravi alterazioni alla capacità di funzionare e affrontare. Mentre alcuni tipi di terapia e farmaci possono aiutare a gestire i sintomi, alcune persone preferiscono provare i rimedi naturali o alternativi per evitare gli effetti collaterali negativi del farmaco. I pazienti bipolari spesso hanno bassi livelli di folato. Alcune ricerche hanno dimostrato che l’integrazione dell’acido folico può aiutare alcuni sintomi. Tuttavia, non utilizzare l’integratore alimentare in sostituzione del consiglio medico.

Informazioni sull’acido folico

L’acido folico è la forma sintetica del folato, noto anche come vitamina B-9 e membro della famiglia complessa B di vitamine. Come per tutte le vitamine B, il folato aiuta con il metabolismo energetico, converte i grassi e le proteine ​​nelle loro forme utilizzabili e aiuta con la crescita e lo sviluppo delle cellule. Il folato aiuta anche a mantenere il corretto funzionamento del sistema nervoso e del cervello e aiuta a mantenere la salute mentale ed emotiva, secondo l’Università di Maryland Medical Center. Se non si ottiene abbastanza folato dietetico, si possono soffrire di sintomi spiacevoli come stanchezza e irritabilità, che sono anche sintomi associati a disturbo bipolare. Alcune ricerche hanno dimostrato che i pazienti con disturbi dell’umore come la depressione e il disturbo bipolare hanno bassi livelli di acido folico e suggeriscono che la supplementazione alimentare può contribuire ad alleviare alcuni sintomi.

Sintomi del disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una grave malattia mentale che provoca alterazioni tra episodi depressivi e maniacali. I sintomi comuni di un episodio depressivo includono una mancanza di energia, problemi di sonno, cambiamenti di appetito, irritabilità, incantesimi di piangere, tristezza, bassa autostima e mancanza di interesse per le attività precedentemente godute. Durante questi periodi, alcune persone sperimentano un aumento di pensieri o comportamenti suicidi. Un episodio maniacale provoca solitamente irritabilità e comportamenti pericolosi, erratici o irrazionali. Purtroppo, non c’è cura per il disturbo bipolare. Tuttavia, alcuni trattamenti, come la psicoterapia e farmaci specifici come gli stabilizzatori dell’umore e gli antidepressivi, possono aiutare a gestire i sintomi. Inoltre, alcuni integratori alimentari, come l’acido folico, possono anche aiutare il disturbo bipolare.

Evidenza clinica

Una revisione clinica del 1989 pubblicata nella rivista “Progress in Neuro-Psychopharmacology and Biological Psychiatry” afferma che la carenza di acido folico è molto comune nei pazienti con disturbi psichiatrici ei sintomi di questi disturbi tendono ad essere più intensi nei pazienti con carenza di acido folico. Gli autori suggeriscono che l’integrazione dell’acido folico è vantaggiosa per alcuni pazienti affetti da disturbo bipolare a causa di bassi costi e livelli di rischio. Un’altra rassegna, pubblicata nel numero di gennaio del 2005 del “Journal of Psychopharmacology”, suggerisce che l’integrazione con l’acido folico e la vitamina B-12 può migliorare i risultati del trattamento delle persone affette da depressione perché questi nutrienti lavorano insieme per aumentare i livelli di S-adenosilmetionina , Una sostanza chimica che svolge un ruolo nella produzione della serotonina neurotrasmettitore. I risultati di questa recensione mostrano vantaggi promettenti per coloro che soffrono di episodi depressivi dovuti al disturbo bipolare, anche se è necessaria una ricerca clinica.

considerazioni

Mentre l’integrazione dell’acido folico può aiutare i sintomi del disturbo bipolare, non dovresti mai usare l’integratore alimentare per curare i sintomi. Non auto-diagnosticare la tua condizione. Consultare il medico se pensi di essere affetto da disturbo bipolare. Informi il medico se prevede di utilizzare un integratore di acido folico, soprattutto se prendi qualsiasi medicinale o hai una condizione medica.