Come funziona un disidratatore alimentare?

Un disidratatore alimentare è un apparecchio da cucina usato per asciugare i cibi. La disidratazione è un metodo di conservazione del cibo, in cui l’umidità viene rimossa dal cibo. L’essiccazione del cibo estende la durata di un cibo riducendo la crescita dei batteri e riducendo al minimo i disturbi. Gli alimenti disidratati possono essere mangiati nel loro stato secco o reidratati per un uso futuro. Rimuovere la quantità desiderata di umidità può richiedere diverse ore. Gli alimenti disidratati possono cambiare colore, pesare meno e appaiono in forma irregolare rispetto al loro stato fresco.

Storia

Storicamente, la disidratazione alimentare è stata fatta all’aperto, collocando alimenti interi o affettati. Sono stati inventati apparecchiature di disidratazione solare più sofisticate, che contengono rack con aree aperte selezionate per consentire una migliore protezione del cibo durante il processo di disidratazione, che utilizza il movimento naturale dell’aria e del calore solare per rimuovere l’acqua dai cibi. Questi metodi tradizionali creano prodotti alimentari inconstant. Dehydrators moderni sono molto più prevedibili, perché hanno una fonte e una temperatura costanti per la disidratazione. Rispetto ai disidratori solari, i disidratatori elettrici circolano più in modo uniforme l’aria calda.

componenti

I disidratori funzionano usando un elemento riscaldante, ventilatore, bocchette di ventilazione e vassoi per alimenti. L’elemento riscaldante, il ventilatore e gli sfiati lavorano insieme per circolare l’aria e rimuovere l’umidità. Il riscaldamento dell’alimento consente di rilasciare l’umidità dal cibo e nel disidratatore. Il ventilatore quindi spinge l’umidità in eccesso alle bocchette, dove viene rilasciato al di fuori del disidratatore. L’aria può circolare verticalmente o orizzontalmente – l’aria spostata orizzontalmente deve avere un ventilatore posteriore montato; i deidratatori di flusso verticale hanno ventilatori sulla parte superiore o inferiore dell’apparecchio.

Vassoi

Il disegno del vassoio varia con il formato e la progettazione del modello, alcuni dehydrators dispongono di vassoi rimovibili e impilabili, altri dispongono di scaffali rigidi. Dehydrators elettrici hanno solitamente rack circolari di essiccazione. I disidratori high-tech possono anche avere vassoi rotanti. I vassoi possono essere regolabili per consentire differenze di ventilazione. I vassoi sono spesso multistrati per consentire la disidratazione contemporanea di diversi tipi e dimensioni di alimenti.

di temperatura di

La maggior parte dei cibi sono disidratati a temperature comprese tra 95 e 145 gradi Fahrenheit. Le carni devono essere disidratate a temperature più alte di frutta o verdura per scoraggiare la crescita dei batteri. La temperatura e la circolazione dell’aria devono essere coerenti per permettere la disidratazione. Gli alimenti disidratati ad una temperatura troppo elevata provocheranno l’essiccazione irregolare, lasciando gli alimenti con esteri secchi e interni umidi.

usi

I frutti comunemente disidratati includono mirtilli, ciliegie, albicocche, ananas, mele, banane, prugne e uva. Frutta secca può essere aggiunta ai cereali, ai pani o ai mix di sentieri. Verdure comunemente disidratate includono patate, verdure radicate, funghi, pomodori, peperoni, peperoncini e erbe. Verdure secche possono essere utilizzate in zuppe o spuntini. La carne secca è generalmente stagionata e si è trasformata in scantri. Tipi comuni di scorrimento includono cervo, tacchino, bufalo e manzo. Gli appassionati di alimenti grezzi a volte usano i deidratori alimentari per creare barre di granola crude e frullati di frutta.

La disidratazione è completa quando i frutti sembrano cuoio e sono asciutti in tutto. Le verdure secche possono essere dure o croccanti e vengono fatte quando non c’è umidità interna. Anche Jerky dovrebbe apparire in pelle e avere una struttura dura e gommosa.

Texture alimentare