Elevati enzimi cardiaci e troponina

Come un muscolo che spende l’energia, il cuore richiede la propria fornitura di sangue, proprio come i tessuti a cui pompano sangue. Il sangue porta ossigeno, che viene usato per fare ATP nelle cellule. L’ATP è una fonte di energia necessaria per la contrazione muscolare. Se un’arteria del cuore diventa bloccata, il tessuto a valle del blocco sarà privato di ossigeno. Questo è chiamato un infarto cardiaco o infarto miocardico. In breve tempo, le cellule del tessuto muoiono, rilasciando gli enzimi cardiaci nel sangue e quella parte del cuore non sarà più in grado di contrattare. Il muscolo sarà sostituito con tessuto cicatriziale.

Gli enzimi cardiaci sono proteine ​​normalmente presenti nelle cellule muscolari del cuore, dove svolgono funzioni specifiche come l’aiuto della contrazione muscolare o del metabolismo energetico. Quando le cellule sono danneggiate, si aprono o si liscano, rilasciando il loro contenuto, compresi gli enzimi nel sangue. Alcuni degli enzimi cardiaci misurati nel sangue includono troponina T, troponina I, creatina chinasi, lattato deidrogenasi e glicogeno fosforilasi isoenzimo BB.

Troponini controllano il legame tra le proteine ​​actin e miozina – queste proteine ​​si legano insieme usando ATP come fonte di energia per contrattare le cellule del muscolo cardiaco. Troponini sono presenti in tutte le cellule muscolari, ma troponina T – normalmente inferiore a 0,2 mcg / L – e normalmente inferiore a 0,35 mcg / L – sono più specifiche del muscolo cardiaco. La creatina chinasi – normalmente da 0 a 3 mcg / L – aiuta a rigenerare l’ATP usato. La deidrogenasi di lattato aiuta nel metabolismo energetico. L’isoenzima BB di glicogeno fosforilasi aiuta anche nel metabolismo energetico.

Dopo un attacco di cuore, gli enzimi aumentano normalmente entro 2 – 4 ore. Un test di sangue può misurare la presenza di questi marcatori e, insieme ad altri dati della storia medica e di un ECG, può aiutare a determinare la probabilità che una persona ha un attacco di cuore.

Alcuni di questi enzimi non sono così specifici per il muscolo cardiaco. CK-MB si trova nei muscoli diversi dal cuore, quindi i danni ad altri tipi di muscoli, come il muscolo scheletrico, possono liberare CK-MB. Tuttavia, i livelli di enzimi di misura come questi sono ancora utili. Troponin I e T sono specifici al cuore e rimangono elevati per molto tempo dopo un attacco cardiaco. Poiché CK-MB aumenta e scende rapidamente, può essere utilizzato per determinare se un secondo attacco cardiaco si verifica mentre i troponi I e T sono ancora elevati dal primo attacco cardiaco. Inoltre, troponini tendono ad essere elevati in alcune forme di malattia renale, in modo tale che le troponine non sono così utili in questa situazione, mentre CK-MB può essere.

tipi

funzioni

Valore diagnostico

Falsi positivi