Epilessia e vitamina b-12

Secondo la Fondazione Epilessia, l’epilessia e le crisi epatiche influenzano quasi 3 milioni di americani, con circa 200.000 nuovi casi che vengono diagnosticati ogni anno. L’epilessia è generalmente trattata con farmaci, chirurgia, cambiamenti dietetici, stimolazione nervosa vagus o una varietà di opzioni di trattamento complementare. Se soffre di epilessia e sono stati prescritti farmaci, lei e il suo medico dovranno monitorare i livelli di vitamina B-12, poiché alcuni farmaci antisettici possono esaurire B-12.

Informazioni sull’epilessia

L’epilessia è un disturbo del cervello in cui i cluster di cellule nervose trasmettono segnali anomali. I segnali anomali possono causare strane sensazioni e comportamenti, nonché convulsioni, spasmi muscolari e perdita di coscienza. Le cause di epilessia e convulsioni includono malattie, danni cerebrali o sviluppo anormale del cervello. Mentre molti bambini possono verificarsi un attacco provocato da una febbre, ciò non significa che siano epilettici. L’epilessia è definita solo quando una persona ha avuto due o più convulsioni.

Informazioni sulla vitamina B-12

La vitamina B-12 è un componente del complesso B delle vitamine. È una sostanza nutritiva che aiuta a mantenere la salute dei nervi e delle cellule del sangue del tuo corpo. Secondo i National Institutes of Health, gli adulti dovrebbero ricevere 2,4 microgrammi di vitamina B-12 al giorno. B-12 può essere trovato in pesce, carne, pollame, uova, latte e prodotti lattiero-caseari e alcuni cereali che sono stati fortificati. I supplementi sono disponibili in forma vitaminica standard, forma sublinguale o somministrati come tiro. Una carenza di vitamina B-12 causa sintomi che includono debolezza, perdita di peso, anemia, intorpidimento nelle estremità, problemi di equilibrio, depressione, confusione e difficoltà di memoria.

Ricerca medica

Per molti pazienti con diagnosi di epilessia sono prescritti farmaci come carbamazepina, gabapentin, fenobarbital, pregabalin, primidone o topiramato per aiutare a controllare le crisi epilettiche. La ricerca ha esaminato questi farmaci e ha scoperto un legame con la vitamina B-12. Uno studio del 2011 pubblicato negli “Annali della Neurologia” ha rilevato che i pazienti trattati con fenobarbital, pregabalin, primidone o topiramato hanno mostrato livelli ridotti di vitamina B-12, mentre i pazienti trattati con valproato hanno mostrato livelli più elevati di siero B-12. Lo studio ha concluso che i pazienti trattati con i farmaci che riducono i livelli sierici della vitamina B-12 erano a rischio di iperomocitinaemia e che era raccomandata l’integrazione della vitamina B-12.

considerazioni

Se sta prendendo farmaci per trattare l’epilessia, consultare il proprio medico per quanto riguarda i livelli di vitamina B-12. Il medico può controllare i livelli ematici e sviluppare un piano supplementare che funziona meglio per voi. È consigliabile monitorare continuamente i livelli di vitamina B-12. Lasciate sapere al medico se prendete farmaci come Prilosec, Tagamet o Metformin, poiché questi farmaci possono influenzare la capacità del corpo di assorbire e utilizzare la vitamina B-12. Il medico avrà bisogno di regolare il tuo piano di integrazione per prendere in considerazione questi farmaci.