Fattori che influenzano le scelte alimentari

Gli americani fanno più di 200 scelte per quanto riguarda il cibo ogni giorno, secondo il professore di Cornell University Brian Wansink. I fattori che prendete appena nota influenzano queste decisioni. Anche se l’elenco dei potenziali fattori che contribuiscono è lungo, alcuni sono particolarmente comuni. Ottenere una comprensione di questi fattori può guidarti verso una scelta più saggia, ottenendo così un miglioramento del benessere. Per imparare modi specifici per migliorare le scelte alimentari quotidiane, rivolgersi ad un professionista alimentare qualificato.

Saltare i pasti e mangiare poche calorie stimolano la fame, che può influenzare le scelte alimentari. In tempi antichi, dichiara il dietologo registrato Sharon Palmer, la fame è stata spesso salvifica per la vita, spingendo gli uomini precoci a cacciare e raccogliere alimenti per la sopravvivenza. Se si verifica “la fame”, come molti dietisti affermano, si può desiderare cibi che forniscono densi quantità di grassi, proteine, carboidrati e calorie. Se si salta la colazione potresti avere più probabilità di scegliere un succhioso cheeseburger e patatine fritte piuttosto che zuppa o insalata per il pranzo. La fame intensa e il salto di pasto possono anche portare a porzioni più grandi.

La palatabilità, o quanto ti piace trovare alimenti particolari, influenza anche le tue scelte. Il sapore, l’odore, l’aspetto, la struttura e la tua esperienza precedente con il cibo contribuiscono alla sua palatabilità. Un cibo che ti ha dato un’intossicazione alimentare può rimanere insoddisfacente, mentre un piatto che ti piace spesso può sembrare tantalizzante. I cibi visivamente gradevoli, come le fragole drizzled con cioccolato fondente, possono appellarsi più di un pompelmo o una carota. Alimenti ad alto contenuto di grassi e dolci, come dolci e gelati, hanno un “innegabile appeal sensoriale”, secondo il Consiglio europeo dell’informazione alimentare. Questi cibi più spesso portano ad overeating.

In uno studio pubblicato in “Obesità” nell’ottobre 2009, i ricercatori hanno esaminato l’influenza delle etichette calorie nei menu fast food sui consumatori di New York City. Circa il 27,7 per cento dei consumatori ha dichiarato che vedere il contenuto calorico ha influenzato le loro scelte alimentari. Sebbene sia necessaria una ricerca aggiuntiva, molte persone considerano il contenuto di nutrienti, le calorie e gli ingredienti quando si acquistano cibi nei negozi di alimentari e nei ristoranti.

L’accesso pronto agli alimenti influisce anche sulle tue scelte. Avere cibi a portata di mano, come il chip e il cioccolato, è probabile che aumenta il tuo desiderio per loro. Vivere nei ristoranti di fast food può portare a mangiare piatti a quei luoghi più spesso. Allo stesso modo, mantenere frutta, verdura e latte a basso contenuto di grassi nel frigorifero, piuttosto che dolci e bevande analcoliche, può portare a scelte alimentari più sane.

I bambini sviluppano abitudini alimentari simili a quelle dei genitori. Se sei cresciuto in una particolare cucina, come l’italiano o l’asiatico, puoi scegliere cibi simili durante tutta la tua vita. Le attitudini e comportamenti di un genitore connessi al cibo, in particolare a una madre, hanno un impatto significativo sulle abitudini alimentari di un bambino, secondo una relazione pubblicata nel “British Journal of Nutrition” nel 2008. Se una madre ripete ripetutamente o dieta Probabilmente anche in questo modo. Impiegare forti restrizioni sull’assunzione di cibo di un bambino può portare a scelte alimentari scadenti, overeating e obesità.

Fame

appetibilità

Valori nutrizionali

Prossimità

Fattori genitoriali