Rischi sanitari associati al sucralosio

Dopo essere stato studiato per più di 20 anni, il sucralosio artificiale di dolcificante è stato considerato sicuro dalla Food and Drug Administration. Questo dolcificante non calorico viene utilizzato in un’ampia varietà di cibi, tra cui prodotti da forno, dessert congelati e bevande. Anche se la maggior parte delle prove scientifiche ha dimostrato che il sucralosio è sicuro, alcune ricerche hanno indicato che esistono potenziali rischi per la salute associati al dolcificante popolare.

Tutti i dolcificanti artificiali passano attraverso rigorose recensioni di sicurezza prima di essere approvate per uso pubblico. La FDA ha concluso, dopo aver esaminato più di 100 studi sulla sua sicurezza, che il sucralosio non rappresenta alcun rischio per la salute umana. Gran parte della preoccupazione per la sicurezza degli edulcoranti artificiali deriva da un altro dolcificante artificiale, il ciclamato, che è stato pensato per causare il cancro negli animali ed è stato bandito dal 1969. Successivamente la riesame ha dimostrato che il ciclamato è una sostanza non tossica.

Mentre non esiste alcuna prova che il sucralosio causa il cancro negli esseri umani, il Centro per la scienza nell’interesse pubblico o il CSPI, riferisce che il dolcificante artificiale può ancora costituire un rischio per la salute. Nel 2013, l’organizzazione ha abbassato la sua valutazione di sicurezza per il sucralosio da “Safe” a “Avoid”, dopo il rilascio di uno studio italiano indipendente che ha trovato un possibile collegamento nei topi tra sucralosio e leucemia. Fintanto che lo studio può essere ulteriormente riesaminato, CSPI raccomanda ai consumatori di evitare il sucralosio. Tuttavia, l’organizzazione raccomanda comunque ai consumatori di consumare bibite alimentari artificialmente zuccherate piuttosto che di sodio zuccherato, che costituiscono maggiori rischi per la salute.

Una delle ragioni più evidenti che la gente sceglie di dolcificanti artificiali privi di calorie rispetto allo zucchero reale è evitare le calorie in più che possono portare a guadagno di peso e problemi sanitari connessi. Tuttavia, secondo una revisione pubblicata sul “Yale Journal of Biology and Medicine” nel 2010, gli edulcoranti artificiali non soddisfano il cervello allo stesso modo dello zucchero reale, il che può portare ad un consumo eccessivo. La revisione rileva che diversi studi su larga scala hanno trovato una correlazione positiva tra l’uso di dolcificanti artificiali e aumento di peso.

Uno studio sugli animali pubblicato nel 2008 nella “Giornale di Tossicologia e Salute Ambientale” ha rilevato che alte dosi di sucralosio somministrate a topi durante un periodo di 12 settimane hanno causato riduzioni nella microrganizzazione benefica. Il sistema immunitario umano si basa su microflora per la normale funzione, e la riduzione di questi batteri benefici potrebbe compromettere la funzione immunitaria del corpo. Tuttavia, questo studio ha utilizzato alte dosi di sucralosio e non ha incluso soggetti umani.

Origine delle preoccupazioni

Cancro Link in Mouse

Dolcificanti artificiali e guadagno di peso

Riduzione della microflora di gatti nei ratti