Contenuto di glutine in pane bianco

“Glutine” è un termine coperto per le proteine ​​di deposito che si trovano nei granuli, come la gliadina nel frumento. Il glutine è anche contenuto in triticale, orzo, segale e avena ed è dannoso per le persone con malattia celiaca, causando debilitanti problemi gastrointestinali e malnutrizione. I pani bianchi convenzionali contengono glutine, ma i pani bianchi senza glutine sono disponibili e appropriati per coloro che hanno la malattia celiaca e la sensibilità al glutine.

Stima del glutine

La maggior parte dei pani bianchi convenzionali ottenuti dalla farina di grano contengono naturalmente il glutine. Il glutine provoca benefici sensoriali come l’elasticità, l’aria e la consistenza dei prodotti da forno. Il contenuto di glutine dei prodotti del grano nordamericano è superiore a quello di frumento europeo. È stato stimato che il 75 per cento della proteina totale in farina di frumento è glutine e che la maggior parte dei pani preparati in commercio contengono 11 per cento al 16 per cento di proteine ​​per peso. In generale, a meno che l’imballaggio non indichi diversamente, il pane bianco contiene glutine sostanziale.

Alternative senza glutine

Con l’aumento dei casi diagnosticati di malattia celiaca e di interesse per le diete senza glutine, i consumatori possono essere interessati a pane bianco senza glutine. Nel caso di pane bianco commerciale, “glutine-free” indica che il prodotto contiene meno di 20 milligrammi di glutine per chilogrammo. Pertanto, alcuni glutine possono ancora essere presenti, ma presentano un rischio minimo per i malati celiaci rispetto ai pani convenzionali. Cercare i pani etichettati “senza glutine” nei corridoi alimentari della drogheria.